Il Teatro Povero di Monticchiello

Il Teatro Povero di Monticchiello è una manifestazione tradizionale che si svolge ogni estate nella piccola frazione di Monticchiello, nei pressi di Pienza, tra i suggestivi panorami del borgo immerso nella Val d’Orcia. Si tratta di un teatro “povero” perché popolare e amatoriale, in cui tutti gli abitanti del borgo contribuiscono allo spettacolo, diventandone allo stesso tempo autori e attori. Per tale ragione è spesso definito come “autodramma” ed è considerato un progetto sociale, artistico e culturale.

Teatro Povero di Monticchiello: la storia

La nascita del Teatro Povero è legata alla crisi degli anni ’60 che ha investito in maniera generale tutte le campagne e i piccoli borghi, complice la dissoluzione del sistema mezzadrile che per secoli aveva caratterizzato la civiltà contadina. Con il mutamento del sistema economico e sociale, le piccole comunità locali hanno sofferto una progressiva emigrazione ed emarginazione, fino a rischiare di mettere in dubbio la propria identità.

A Monticchiello gli abitanti idearono una forma innovativa di teatro in piazza, prendendo spunto dalle tradizioni contadine di teatro popolare e dei riti di questua che abbondavano nelle campagne locali. Dal 1967 in poi, gli abitanti misero in scena i pericoli che mettevano realmente a rischio la loro comunità. Attraverso assemblee partecipate, gli abitanti decidevano i temi degli spettacoli e diventavano attori a loro volta, in un tentativo di ricostruzione collettiva dell’identità del piccolo borgo, in opposizione alla crisi economica e sociale.

Ogni spettacolo del Teatro Povero, oggi come allora, va in scena per tutta la stagione estiva e non viene ripetuto negli anni successivi; durante la stagione, però, sono numerose le repliche che ogni sera vengono messe in scena nella piazza di Monticchiello per venire incontro al crescente numero di visitatori e alla continua attenzione a livello nazionale scaturito da quest’idea innovativa.

Teatro Povero di Monticchiello: lo spettacolo

Anche per l’estate 2017 Monticchiello è pronta a mettere in scena la nuova edizione del Teatro Povero: l’appuntamento è in Piazza della Commedia da sabato 22 Luglio a lunedì 14 Agosto (eccetto lunedì 24 e 31 luglio) a partire dalle ore 21:30. Assieme allo spettacolo, ai visitatori viene offerta la possibilità di cenare alla “Taverna di Bronzone”, con piatti tipici locali, preparati dalla gente di Monticchiello. Per chi fosse interessato alla cena o allo spettacolo, è possibile ottenere maggiori informazioni o prenotare attraverso il sito web www.teatropovero.it

Il titolo dell’autodramma di quest’anno è “MalComune” e affronta il tema della semplificazione amministrativa tra gli enti locali e il rischio di perdita di autonomia per gli abitanti dei piccoli borghi. Questa la presentazione ufficiale dello spettacolo:

“Vivere assieme appare sempre più difficile. Per quanto costretti alla cooperazione dalla complessità dell’organizzazione tecnica, il tessuto connettivo che lega persone e vite in una comune cornice ideale sembra spesso sul punto di sgretolarsi. Tra vertiginose disuguaglianze e paure insinuanti, ad ogni livello si incrinano valori e aspirazioni, sogni e conquiste che – pur tra perenni cadute – hanno permesso di riconoscersi in quanto ‘comunità’ tendenzialmente universale, pari per diritti e dignità, doveri e auto-limitazioni. I muri hanno ripreso a crescere dentro e fuori di noi, mentre le connessioni si fanno sempre più virtuali e protette, frequenti ma incorporee, semplificate e ottuse. Un processo attivo su ogni scala, benché capace di risaltare anche con maggiore evidenza nella piccola dimensione, là dove la dinamica sociale dominante si riduce ai suoi tratti essenziali.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *