Il Lago di Chiusi

Un piccolo lago incorniciato dalla campagna toscana: il lago di Chiusi è un’oasi di pace tranquillità che si trova a pochi chilometri a nord-est della cittadina, vicino alle tombe della civiltà etrusca che ha reso famoso questo territorio. Non lontano dal Lago di Montepulciano, assieme a cui forma i “Chiari” della Valdichiana, retaggio dell’antica palude che occupa l’area e successivamente bonificata.

Il lago di Chiusi si trova ai confini con l’Umbria, non distante dal lago Trasimeno; è contraddistinto dai moli in cui si possono trovare pescatori o bambini che giocano. Circondato da canneti un tempo estesissimi, è un luogo perfetto per gli amanti della natura e della serenità; vi si possono incontrare pesci e uccelli acquatici di molte varietà, numerose ninfee e piante autoctone. Pur non essendovi stata istituita una riserva naturale, presenta un importante valore ambientale grazie alla presenza di fauna e flora tipica di ambienti umidi e palustri.

Il lago di Chiusi misura circa 300 ettari di superficie, con una profondità massima di 5 metri; è possibile esplorarlo attraverso l’utilizzo di piccole barche a remi, mentre è proibito l’utilizzo di imbarcazioni a motore. In prossimità del lago parte il Sentiero della Bonifica, il lungo percorso percorribile a piedi o in bicicletta che si spinge fino ad Arezzo e attraversa tutte le campagne della Valdichiana interessate dalla bonifica. In passato gli abitanti di Chiusi lo chiamavano “Chiaro di Luna”, perché un’antica leggenda narra che nelle notti serene la bellissima dea del Cielo venisse a contemplarsi in queste acque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *